Kiss, il tour di Monster ha conquistato l’Italia

Neffa Torna “Molto Calmo” . Il cantautore campano canta le storie finite in un album che mira dritto all’anima.
25 Giugno 2013
“Il Teatro Degli Orrori” sul Palco di Villa Ada.
28 Giugno 2013

Kiss, il tour di Monster ha conquistato l’Italia

La storica band dei Kiss ha raccolto 2 sold out, a Milano e Udine, e fatto impazzire i fan con il nuovo album, Monster.

KISS+Live+In+Perth+k6gf3436lqzlSono la storia del rock, quello duro e divertente, quello fatto di spettacolo puro, costumi e fuochi d’artificio. I Kiss sono tornati in Italia con 2 tappe del tour con cui stanno presentando al mondo il loro nuovo album, Monster. E prima a Udine (Codroipo, Villa Manin) e poi al Forum di Assago a Milano hanno trascinato il pubblico in due strepitosi concerti da tutto esaurito che hanno confermato l’incredibile forza iconica del gruppo.
Ad Assago, con più di 12 mila spettatori in delirio, hanno aperto gli ottimi Rival Sons, hard blues figlio legittimo dei Led Zeppelin che ha scaldato la platea per un buona mezz’ora. E poi arriva “the hardest band in the world”, il sipario scende e Paul Stanley, Gene Simmons e il nuovo chitarrista Tommy Thayer – a cui si aggiunge Eric Singer alla batteria – calano dall’alto, sul dorso di un enorme ragno di metallo. Ed è gioia pura, grida, emozione al massimo: partono con Psycho Circus (“And I say welcome to the show”) e poi i fuochi si accendono su Shout It Loud. Vederli lì davanti, sul proscenio, a ondeggiare al suono dei loro unisoni è quasi commovente.

Da Monster estraggono la trascinante Hell or Hallelujah e Outta This World, cantata da Thayer in medley con Shock Me. kiss-monster-cover-1-1350594939E’ un peccato, comprensibile visti i 40 anni di carriera, dato che Monster è un signor disco di hard rock e r’n’r sporco e sentito, pieno di brani divertenti e azzeccati fatti per brillare dal vivo come la tostissima Back to the Stone Age, la corale Eat Your Heart Out, la perfetta canzone infernale adatta Simmons The Devil Is Me, il ritmo cadenzato Take Me Down Below e l’inno imperdibile, All for the Love of Rock & Roll, forse il pezzo migliore del disco. Ma non ci si lamenta, perché i Kiss riempiono le due ore di concerto di classici e momenti fondamentali, percorrendo tutta la loro carriera dai gloriosi ’70 al 2009 di Sonic Boom (con Yeah Yeah Yeah), passando per i contestati ’80 da cui cavano il meglio con Lick It Up, Love It Loud e Heaven’s on Fire.
Stanley gioca col pubblico di continuo e vola verso di lui per cantare Love Gun, Simmons dà sfogo al grand guignol che accompagna God of Thunder, e tra piattaforme che si elevano e lampi di fuoco partono i coriandoli per festeggiare Rock & Roll All Night. Chiudono il concerto tre bis sostanziosi: l’acclamatissima Detroit Rock City, l’immancabile I Was Made for Loving You e la chiusura con Black Diamond, tra i pezzi migliori nei 40 anni di musica di una band leggendaria. Che dal vivo dimostra una volta e ancora lo spirito immortale del rock intesto come circo. Psicotico forse, ma dannatamente divertente.

Comments on Facebook
Emanuele Rauco
Emanuele Rauco
Nato a Roma il 18 luglio del 1981, si appassiona di cinema dalla tenera età e comincia a scrivere recensioni dall'età di 12 anni. Comincia a collaborare con il giornalino scolastico e, dopo aver frequentato il DAMS di Roma 3, comincia a scrivere per siti internet e testate varie: redattore e poi caporedattore per il sito Cineforme, ora Cinem'art Magazine, e per la rivista Cinem'art, redattore e inviato per RadioCinema. Inoltre scrive per Four Magazine, di cui è caporedattore, e altre testate on line ed è curatore di un programma radiofonico su cinema e musica, Popcorn da Tiffany su Ryar Radio. Collabora per le riviste Il mucchio e The Cinema Show – primo mensile cinematografico per iPad – e per il quotidiano L'opinione. Alcuni suoi scritti sono stati pubblicati su saggi e raccolte critiche, tra cui la collana Bizzarro Magazine di Laboratorio Bizzarro ed è spesso ospite in trasmissioni radiofoniche e televisive come Ma che bella giornata o Square e I cinepatici di Coming Soon Television. Ha un canale di youtube in cui parla di cinema, spettacolo, cultura e comunicazione.

Comments are closed.