La primavera culturale di Londra. Tra cinema sotto le stelle, mostre di fiori e festival musicali, la città inglese si risveglia dal letargo invernale.

AMAZING ART – Urban Triangle
8 Maggio 2013
L’Oroscopo di Glo Previsioni Astrali dal 13 al 19 maggio 2013
12 Maggio 2013

La primavera culturale di Londra. Tra cinema sotto le stelle, mostre di fiori e festival musicali, la città inglese si risveglia dal letargo invernale.

londra1

Infradito ai piedi, shorts e canottiera. Agosto? No. Sono i primi di Maggio ed è da specificare, siamo a Londra. Sì, quella Londra che tutti ricordano dalle gite scolastiche o dai tre giorni con gli amici Piccadilly-London Bridge-Big Ben solo per il freddo e le Converse zuppe di pioggia. A quanto pare quest’anno il tempo si sente generoso eda qualche settimana sta regalando sole pieno ai Londoners che non vedevano l’ora di uscire dal gelido inverno. Nota bene che nemmeno un mese fa nevicava e la primavera sembrava un lontano miraggio. Come un grande e grosso animale, Londra sta uscendo dal letargo. Non dico che d’inverno la città sia morta, anzi, ma per ovvie ragioni (sempre loro freddo-pioggia-neve) i locali chiudono presto e tutte le attività sono costrette indoro. Ma con il sole, tutto cambia. Le stradine si vestono di rosa, cariche di fiori che simulano una nevicata di petali e i giardini si riempiono. Famiglie, coppie, gruppi di amici o lettori solitari si adagiano sull’erba e cercano di immagazzinare più vitamina D possibile. Sì, perché quello cheho imparato qui a Londra è che il sole non lo puoi dare per scontato. Oggi c’è, domani forse no. Si sviluppa una sorta di ansia da “sole”, si cerca di evitare di chiudersi in casa o in ufficio nelle belle giornate, perché non sai mai quando capiterà di nuovo. E Londra ha molto da offrire se non volete stare chiusi in casa.

RooftopFilmClub

Per quanto questa sia una città stressante e inquinata è estremamente verde, e che voi siate in pausa pranzo o in vacanza un fazzoletto di prato e un’albero a cui poggiarvi per mangiare il vostro pranzo lo troverete sempre. Tra una pedalata sulla riva della Serpentine ad Hyde Park e una passeggiata tra i cervi nel Richmond Park , avrete la possibilità di respirare l’aria della primavera. Ad esempio quest’anno cade il centenario del RHS Chelsea Flower Show : 11 acri di passeggiata tra le aiuole progettate dai migliori e più creativi garden designer del mondo, un evento organizzato dal 1913 nel parco del Chelsea Royal Hospital e che attira grandi folle di curiosi, celebrities e anche la Regina Elisabetta! Se noi in Italia aspettiamo agosto per le arene all’aperto, qui le serate cinema open air sono diffusissime e sono partite dai primi di questo mese, riuscendo ad avere serate sold out fino a giugno. La scelta è ampia e per tutti i gusti. C’è il The Rooftop Film Club sul tetto del Queen of Hoxton nella zona hipster di Shoreditch, con barbecue prima della proiezione, coperte e cuffie per godersi i cult movie sotto le stelle (il giovedì è dedicato alle commedie romantiche per ragazze!), oppure le serate organizzate dal Luna Cinema nei luoghi più belli di Londra come il Kew Gardens o su un bel terrazzo con vista sulla Saint Paul’s Cathedral. Anche il teatro esce da dietro i sipari impolverati, con una trasferta nella fiorita cornice del Regent’s Park portando in scena grandi classici come Tutti insieme appassionatamente e Orgoglio & Pregiudizio di Jane Austen nella programmazione dell’Open Air Theatre, e con la riapertura del famoso Globe Theatre di Shakspeare alle performance nel famoso teatro in legno. Inoltre, sulla scia del debutto del riadattamento cinematografico di Baz Lhurman, il Grande Gatsby in versione danzante sarà presentato al pubblico dal Northern Ballet. Insomma, una primavera culturale da non perdere! I grandi festival musicali arrivano a fine maggio, piccolo anticipo della pienissima stagione estiva inglese (uno su tutti, Glastonbury a fine giugno!) con il Field Day il 25 Maggio al Victoria Park ,un evento con una selezione di nicchia,tra Bat For Lashes, Everything Everything, Daughter e Django Django e con il As One in The Park il giorno successivo. Organizzato dalla comunità LGBT , vedrà come headliner sullo stesso palco dell’East London la popstar inglese Rita Ora, Katy B e gli ex X-Factor Union J e Rylan. Per finire, se proprio volete farvi invidiare dai vostri amici al ritorno dall’Inghilterra, correte a prenotare un tavolo all’Oblix , il nuovo  ristorante che ha appena aperto al 32esimo piano dello Shard, lo spettacolare grattacielo a punta tutto in vetro progettato da Renzo Piano a London Bridge.

Che ne dite, è abbastanza per farvi venire voglia di prendere un volo e assaggiare la primavera londinese?

 

 

 

 

 

 

 

Comments on Facebook

Comments are closed.