Anna Oxa a Milano, il concerto e un talento che non si spegne.

I Bastille a Milano: un successo tutto Oro
22 Aprile 2013
Concerto Primo Maggio: “LA MUSICA PER IL NUOVO MONDO”
24 Aprile 2013

Anna Oxa a Milano, il concerto e un talento che non si spegne.

anna.oxa1020E’ stato un successone il concerto tenutosi ieri sera al Teatro Nazionale di Milano, dove una Anna Oxa più carica e grintosa che mai ha riproposto i suoi più grandi successi in una serata in cui la sua voce e la sua follia l’hanno fatta da padroni. Si sente, la sua voglia di cantare; si intuisce dal graffio della sua voce, una necessità che non riesce a celare insieme alla sua non volontaria capacità di stupire coi suoi gesti, un’espressività che in pochi riusciranno ad interpretare senza darle della “folle”. Una follia artistica, un’essenzialità nella scenografia, quasi assente, e un “kit” pensato da un fun-club (contenente una bandiera dell’America, la maschera di un pagliaccio blu, un braccialetto fluo e la scritta “ti amo” in numerose lingue diverse) hanno caratterizzato questo live meneghino dalla prima all’ultima canzone, in cui la Oxa esce in seguito ad un numero da illusionista. Apre con Se Devo Andare Via, brano contenuto in Oxanna, suo primo album in studio del 1978,  e prosegue con Senza Di Me e Tu Non Sei L’America (’78). C’è di buono che Anna Oxa non si butta in acuti impossibili: le vengono naturali, quasi senza sforzo. Così come si mostra al pubblico carica, si lancia in movimenti repentini, improvvisi, senza senso; non parla molto, nella prima parte del concerto, ma regala emozioni da pelle d’oca. Ciò che più toglie il fiato di lei è il carisma, sono le movenze, è una voce unica, in perfetta competizione con la maggior parte delle ultime voci pop a cui siamo stati abituati. Canta Francesca, e a seguire uno dei numerosi successi di Sanremo, E’ Tutto Un Attimo. Continua con La Statua, Donna Con Te, Pagliaccio Azzurro e Storie, e intona una versione struggente di Ti Lascerò. Riapre con Pelle Di Serpente e Oltre La Montagna, brano questo contenuto in Pensami Per Te, celebre album del 1985 che contiene un altro grande successo della sempreverde popstar, Quando Nasce Un Amore. Ad ogni brano ci mette il cuore, ma per Un’emozione Da Poco ci mette l’anima. Fu con questo brano, infatti, che una giovanissima Anna Oxa si presentò, nel 1978 (all’età di 17 anni) per la prima volta al Festival di Sanremo, classificandosi seconda nella categoria Giovani. Brividi in Quando Nasce Un Amore, ritmo latino in Camminando Camminando e Standing Ovation alla fine della serata, chiusa con Mezzo Angolo Di Cielo. Riflette con il pubblico sul senso della storia, sul senso di ognuno di noi all’interno della storia, o espone tutta la sua benevolenza nei confronti di “entità di luce” che ci proteggono. Certo, alcune uscite della popstar italiana lasciano un po di stucco, ma giudicare Anna Oxa per la sua originalità di spirito non è giusto. Si tratta di un’artista a 360°, capace di creare mille colori con la sola voce, potente e intensa.

Noi di Four Magazine siamo sicuri che sentiremo parlare di lei ancora per molto. In fondo, è tutto un attimo!

 

Comments on Facebook
Gabriele Palella
Gabriele Palella
Milanese, giovane ma già competente in quella che è la sua più grande passione: la musica. Milano. Lavora, compone e produce brani, scrive e partecipa a numerosi e diversi eventi a Milano e dintorni. Di sé dice: "credo in quello che faccio, spinto dalla bellezza e dalla forza della musica che unisce, crea, intrattiene ma, soprattutto, insegna. Io ci credo a questa forza...e voi, in cosa credete?"

Comments are closed.