The Voice of Italy: chi sarà la nuova Voce italiana? Al Via Stasera su Rai 2 la prima puntata.

Andrea Nardinocchi si racconta a Four Magazine: ”La mia musica non potete classificarla”
5 Marzo 2013
Irene Ghiotto si Racconta a Four Magazine!
8 Marzo 2013

The Voice of Italy: chi sarà la nuova Voce italiana? Al Via Stasera su Rai 2 la prima puntata.

TheVoice - logoPrenderà il via stasera su Rai Due il nuovo talent dei talent, “The Voice”, nella sua edizione italiana. Uno show incentrato sulla ricerca della Voce, quella vera e autentica, senza badare alle sembianze dell’artista o alla sua immagine. Quella che molti reputano una svolta nella ricerca dei nuovi talenti è in verità la nascita di un nuovo modo di fare televisione; è la ricerca di un mix perfetto tra intrattenimento, professionalità musicale e televisione, quella legata alle emozioni. Il meccanismo del programma è in realtà molto semplice: 4 “coach” dovranno ascoltare le esibizioni dei candidati concorrenti, dando loro le spalle, seduti su delle particolari poltrone che si girano, nel caso in cui l’artista abbia fatto centro. A quel punto il coach in questione, premuto un pulsante che attiva il meccanismo della poltrona, annuncerà il suo “I Want You”, e arruolerà il concorrente nella sua squadra. Nell’edizione italiana di The Voice, i coach sono stati scelti ad hoc: Piero Pelù, frontman dei Litfiba, Riccardo Cocciante, la celeberrima Raffaella Carrà e la tanto acclamata Noemi. Un team che si preannuncia già come uno dei più attesi a livello televisivo, dal momento che richiama “leggende” artistiche degli anni passati con quelle che sono le ultime tendenze. Ed è così che il neo direttore di RaiDue, Angelo Teodoli, commenta la prima di The Voice:”E’ da poco che sono entrato a far parte della direzione di RaiDue, in realtà lavoro in Rai da ben 30 anni, ma ho intenzione di far diventare RaiDue il canale della sperimentazione”. 2700mq di studio televisivo, uno tra i più grandi d’Europa (lo stesso de L’isola Dei Famosi e di XFactor ai tempi della Rai), per un team scenografico e produttivo interamente firmato Rai. Alla conduzione dello show ci sarà Fabio Troiano, che si dice “non tanto conduttore, ma più un cronista a bordo campo: starò dietro le quinte a seguire le emozioni dei famigliari, condurrò il tutto in modo abbastanza nuovo”, mentre il ruolo di “Voice Reporter” sarà affidato a Crolina di Domenico, che seguirà in una apposita location dello studio, la reazione dei Social Network al programma. Le prime quattro puntate saranno quindi dedicate alla selezione dei concorrenti in quella che prende il nome di Blind Audition (audizione cieca), mentre a seguire, tre saranno le puntate Battle (duelli), e sei le serate Live con televoto.

Lo show dei record, ideato dal magnate John de Mol, già ideatore del format del Grande Fratello, arriva in Italia dopo aver fatto praticamente il giro del mondo, toccando ben 53 paesi; “Non si tratta di un talent, qui si da importanza al percorso artistico del singolo e non alla produzione discografica. Si cerca La voce” dice Piero Pelù; e continua:“non avete idea di quanti sforzi ci siano dietro questo programma”. Gli artisti saranno accompagnati da una band composta da 13 elementi, per regalare dei momenti di vera musica al pubblico. L’appuntamento a The Voice of Italy è  stasera, giovedì 7 marzo in prima serata su RaiDue; non mancate!

Comments on Facebook
Gabriele Palella
Gabriele Palella
Milanese, giovane ma già competente in quella che è la sua più grande passione: la musica. Milano. Lavora, compone e produce brani, scrive e partecipa a numerosi e diversi eventi a Milano e dintorni. Di sé dice: "credo in quello che faccio, spinto dalla bellezza e dalla forza della musica che unisce, crea, intrattiene ma, soprattutto, insegna. Io ci credo a questa forza...e voi, in cosa credete?"

Comments are closed.