Lucy Rose arriva in Italia: grande concerto al Magnolia.

True North – Bad Religion
18 Febbraio 2013
Franco Battiato all’Auditorium Conciliazione di Roma.
27 Febbraio 2013

Lucy Rose arriva in Italia: grande concerto al Magnolia.

Il suo può essere definito come un successo fuori dal normale. No, non stiamo parlando di Lady Gaga o Rihanna: parliamo di Lucy Rose, all’anagrafe Lucy Rose Parton, classe 1989, giovane talento della musica cantautorale britannica proveniente da Warwickshire.

lucy

Nata in un contesto familiare fecondo di spunti artistici, come la semplice presenza di un pianoforte in casa, Lucy inizia ad avere la passione per le lezioni di musica al College, che la portano a familiarizzare con lo stesso pianoforte e ad iniziare a scrivere dei pezzi suoi. All’età di diciotto anni si trasferisce a Londra, e nonostante l’iscrizione all’Università per studiare Geografia, approfitta delle sue conoscenze musicali per sperimentare con diversi musicisti. È in quel contesto che conosce Jack Steadman, frontman dei Bombay Bicycle Club. Oltre a diventare amici, Jack chiede a Lucy di assisterlo nell’incisione dei cori del suo album di debutto, Flaws, in cui lui stesso avrebbe fatto da voce principale. Nei brani, la voce di Lucy riesce a lasciare il segno anche se si tratta solo di un ruolo molto secondario. Via via, Lucy Rose inizia a registrare quelli che saranno i pezzi del suo album di debutto, Like I Used To, durante tutto il 2012. Il suo primo progetto discografico vede la luce il 24 settembre, ed è la rivista Vogue a definirla come la “nuova stella Indie Rock del 2012”. Il suo si rivela essere un album d’esordio coi fiocchi, definito dalla critica britannica come uno dei migliori esordi dell’anno.E ieri sera, Lucy Rose ha dimostrato il perché dei sold out alla maggior parte dei live degli ultimi mesi. In un Magnolia quasi pieno, ha eseguito tutti i brani di Like I Used To, regalandoci anche qualche pezzo meno noto appartenente alla fase pre-Cd. Una voce che colpisce, che lascia il segno, che fa sognare. Non una ragazza timida, ma nemmeno molto sciolta, ha dato prova di una grande abilità artistica, senza raggiungere gli eccessi a cui siamo stati abituati ultimamente nello scenario pop. Dimostra che non conta fare scandalo, vestire l’eccentrico o raggiungere la più acuta delle note, perché lei arriva anche con il più basso dei sussurri.

Noi di Four Magazine non vediamo l’ora che torni, e siamo sicuri che non passerà molto prima di vederla su di un palco italiano.

Comments on Facebook
Gabriele Palella
Gabriele Palella
Milanese, giovane ma già competente in quella che è la sua più grande passione: la musica. Milano. Lavora, compone e produce brani, scrive e partecipa a numerosi e diversi eventi a Milano e dintorni. Di sé dice: "credo in quello che faccio, spinto dalla bellezza e dalla forza della musica che unisce, crea, intrattiene ma, soprattutto, insegna. Io ci credo a questa forza...e voi, in cosa credete?"

Comments are closed.