STAR WARS Darth Bane – Il Sentiero della Distruzione

Le molteplici dimensioni del possibile. A Roma Puz/zle di Sibi Larbi Cherkaoui
14 Febbraio 2013
Una raffica di video per il Nintendo 3DS Direct
14 Febbraio 2013

STAR WARS Darth Bane – Il Sentiero della Distruzione

STAR WARS

Darth Bane – Il Sentiero della Distruzione

darth bane

La Forza è il concetto alla base dell’universo di Star Wars, la fonte del potere tanto degli Jedi come dei Sith e l’articolazione delle sue caratteristiche e potenzialità è così attentamente elaborata da renderla quasi una sorta di reificazione del destino e dell’essenza dell’universo.

Attraverso la narrazione principale e tutti i libri che costituiscono lo sconfinato contesto narrativo di Star Wars, la conoscenza di questo potere è stata ampiamente approfondita, in particolare nelle declinazioni che assume a partire dalla filosofia Jedi.

Darth Bane – Il Sentiero della Distruzione racconta invece la genesi e l’affermazione di uno dei principali Signori Oscuri della storia della galassia, nato con il nome Dessel su un pianeta minerario per diventare una sorta di profeta dei Sith, in un racconto che pone le basi di una saga ambientata fra l’era di Revan e quella degli Skywalker.

Il racconto, scritto da Drew Karpyshyn, è il primo di una trilogia dedicata al personaggio di Bane e, come spesso accade per i romanzi facenti parte dell’universo espanso di Star Wars, si propone come un’ottima lettura fantascientifica, in cui la cura per i particolari è alta quanto quella riservata alla costruzione di un intreccio efficace e accattivante. Il libro è diviso in tre parti che segnano tre fasi distinte della vita di Des/Bane: nella prima ci troviamo di fronte ad un giovane inconsapevole delle proprie potenzialità, nella seconda, che racconta l’addestramento, sembra quasi di leggere un Harry Potter declinato in versione Sith- la considerazione vuole essere positiva!, nella terza Bane assume piena consapevolezza di sé e del suo ruolo nella storia del Lato Oscuro.

L’interesse per il libro cresce con il protagonista, davvero ben caratterizzato, e con la spiegazione approfondita che l’autore dà del Lato Oscuro e delle sue vie, impostate su un’esaltazione delle emozioni e delle passioni a tutto vantaggio dell’individuo e senza alcuna considerazione per il bene comune.

La capacità di legare avvenimenti e personaggi che vivono in contesti spazio temporali completamente diversi, come appunto accade per Bane nei confronti di Revan (delle cui avventure si parla in uno specifico volume già recensito su Four Magazine), è un’ulteriore nota di merito tanto per Karpyshyn che per la concezione stessa dell’universo di Guerre Stellari.

Comments on Facebook
Roberto Semprebene
Roberto Semprebene
Appassionato di Cinema e Videogiochi, ha fatto delle sue passioni il proprio lavoro. Ci tiene tantissimo a precisare di essere nato in un giorno palindromo, cosa che probabilmente affascina e stupisce solo lui!

Comments are closed.