“Se mi chiami mollo tutto…però chiamami” di Albert Espinosa

Ai DICE Awards il grande vincitore è Journey
8 Febbraio 2013
Martone e Piovani portano a Roma “La serata a Colono” della Morante, fino al 17 febbraio al Teatro Argentina
10 Febbraio 2013

“Se mi chiami mollo tutto…però chiamami” di Albert Espinosa

Se mi chiami mollo tutto…però chiamami di Albert Espinosa

se mi chiami mollo tutto pero chiamamiUna settimana fa ci siamo lasciati su queste pagine parlando di un libro che vale la pena di leggere, Tutto quello che avremmo potuto essere io e te se non fossimo stati io e te. Oggi ci ritroviamo con il secondo libro di Albert Espinosa, che ha in comune con il primo la qualità di scrittura e la lunghezza del titolo: Se mi chiami mollo tutto…però chiamami.

Espinosa anche in questo caso ci lancia nel bel mezzo di una situazione, per poi ricostruirne il passato e il futuro: Dani è appena stato lasciato da sua moglie, non sappiamo il perché. Se n’è andata, e il protagonista le dà ragione sulle motivazioni, che però è restio a raccontarci. Una telefonata dà il via a un percorso di ricerca su più piani: un bambino è stato rapito a Capri e Dani è incaricato di ritrovarlo. Nel corso del viaggio fino a Capri e durante la ricerca del bambino, Dani avrà modo di raccontarci di se stesso, delle persone che hanno contribuito a renderlo chi è oggi, del perché la moglie l’abbia abbandonato e di come un’anziana signora possieda la chiave per rimettere tutti i pezzi al posto giusto.

Mi rendo conto che la trama così detta è una via di mezzo fra la semplicità e l’astrusità, ma così come avveniva in Tutto quello che avremmo potuto essere io e te se non fossimo stati io e te, Espinosa dimostra la rarissima capacità di avvincere il lettore non con l’aspetto narrativo dei suoi testi, ma con la ricchezza emotiva delle sue parole e delle immagini che evoca. La poesia dei racconti, di personaggi come il vecchio signor Martin e di George, sono caratterizzati da un mix di profondità e levità che stupisce e avvince, parlando al cuore molto più che alla testa. Quelli di Espinosa non sono romanzi in cui si attenda di scoprire cosa succederà: come in tutti i più bei viaggi, è il viaggio stesso ad essere protagonista, non la meta, e si tratta di un viaggio di grande intensità.

Un consiglio che sento di darvi nell’approcciarvi al libro è di abbandonare il cinismo che il contesto quotidiano ci può indurre e disporvi alla lettura come si trattasse di una favola: forse è quello che davvero è, ma il bambino che è in noi, intendendo con questo la nostra parte più entusiasta e sognatrice, quella che davvero è in grado di cogliere i messaggi che Espinosa lancia, sarà soddisfatta dalla lettura: un cuore più leggero e un sorriso sono regali preziosi che questo libro è in grado di dare al proprio lettore.

Andate allora a conoscere un bambino “concepito con un soffio di vento, il faro preferito di un uomo innamorato di una croupier e di un manichino capace di rubare il cuore, una cantina di pietra dove si sviluppano perle e diamanti e si riempiono sacchi con i resti di una vita, oltre a una donna straordinaria di cent’anni, convinta che Si tu me dices ven lo dejo todo…pero dime ven”.

L’autore

albert espinosa Tutto quello che avremmo potuto essere io e te se non fossimo stati io e te

Albert Espinosa (Barcellona, 1973), laureato in ingegneria chimica, è uno dei più importanti registi, autori di teatro e televisione spagnoli. Il suo primo libro, un memoriale in cui parla della propria malattia, è stato subito un successo. Tutto quello che avremmo potuto essere io e te se non fossimo stati io e te è il suo primo romanzo, ha venduto più di centomila copie in poche settimane e ha dominato le classifiche spagnole. Nel 2012 è uscito il suo secondo romanzo, Se mi chiami mollo tutto…però chiamami.

Comments on Facebook
Roberto Semprebene
Roberto Semprebene
Appassionato di Cinema e Videogiochi, ha fatto delle sue passioni il proprio lavoro. Ci tiene tantissimo a precisare di essere nato in un giorno palindromo, cosa che probabilmente affascina e stupisce solo lui!

Comments are closed.