La storia di Mario di William Audureau

L’Oroscopo di Glo dal 28 gennaio al 3 febbraio 2013
28 Gennaio 2013
Il Cantico di Pietra – Limbo 3
30 Gennaio 2013

La storia di Mario di William Audureau

Cover La Storia di MarioEssere un’icona è una grande responsabilità, vuol dire porsi come riferimento per tutto ciò che può in qualche modo rimandare alla realtà che ti trovi a rappresentare. Il mondo dei videogiochi ha molti personaggi di riferimento in grado di sostenere questo ruolo, ma ce n’è uno che più degli altri merita di assurgere a riferimento universale: Super Mario, l’idraulico italiano con i baffoni più amato dai videogiocatori del globo terracqueo.

A dispetto della notorietà straordinaria di questo personaggio e delle sue avventure, mancava una pubblicazione che ne raccontasse la genesi e l’evoluzione, argomento che così detto potrebbe sembrare noioso e ben poco accattivante.

William Audureau, autore del libro La storia di Mario – 1981-1991: La nascita di un’icona, tra mito e realtà, edito in Italia da Multiplayer.it Edizioni, riesce invece nell’impresa di trasformare un saggio in una sorta di romanzo, che cattura l’attenzione in parte grazie ad una storia ben più curiosa e originale di quanto ci si potrebbe aspettare, in parte costruendo la narrazione con grande passione e attenzione alle sfaccettature che la compongono, contestualizzandola in modo accurato e tenendo conto della grande mole di ricordi e aneddoti riferibili alle persone che hanno costruito, all’inizio addirittura inconsapevolmente, il mito di Mario, da Miyamoto e Yokoi a Yamauchi, Hiwata, Tezuka e Nakago.

A chi è interessato alla storia del videogioco è inutile dire di acquistare un titolo necessario per definizione, piuttosto la lettura risulterà sorprendente per il lettore occasionale e per quanti affrontano il videogioco da sfaccettature diverse: La storia di Mario fornisce infatti una serie di dati e considerazioni interessanti dal punto di vista storico, antropologico ed economico, ma così ben dosate e diluite nell’insieme delle informazioni fornite, da non risultare mai pesanti. A volte Audureau si concede un minimo di ridondanza nel riprendere argomenti per costruirci sopra nuovi spunti di riflessione, ma si tratta di peccati veniali che non ledono la qualità complessiva di un libro che vi fornirà prospettive curiose e divertenti dalle quali guardare a Mario, Luigi, Bowser, Donkey Kong e all’universo di tartarughe e funghetti vari che li accompagnano.

Mettiamo a corredo un simpatico video celebrativo trovato in rete:

 

Comments on Facebook
Roberto Semprebene
Roberto Semprebene
Appassionato di Cinema e Videogiochi, ha fatto delle sue passioni il proprio lavoro. Ci tiene tantissimo a precisare di essere nato in un giorno palindromo, cosa che probabilmente affascina e stupisce solo lui!

Comments are closed.