MACRO | Ultimi giorni per visitare la mostra: Artisti in residenza #2. STUDIO SHOWS

AUDIOVISIONI DIGITALI: L’arte che si muove
24 Gennaio 2013
L’Oroscopo di Glo dal 28 gennaio al 3 febbraio 2013
28 Gennaio 2013

MACRO | Ultimi giorni per visitare la mostra: Artisti in residenza #2. STUDIO SHOWS

Sabato 26 e domenica 27 gennaio 2013 sono gli ultimi due giorni per visitare al MACRO Studio Shows, la mostra finale del programma Artisti in residenza con i progetti realizzati tra agosto e dicembre 2012 da Julieta ArandaGiovanni Giaretta, Francesca Grilli e Hiwa K.

Gli studi #1, #2, #3 e #4, situati al secondo piano del MACRO, e dove per quattro mesi hanno lavorato gli artisti, si aprono al pubblico, per condividere i passaggi fondamentali dei processi di creazione. In mostra i progetti, le ricerche, le opere che, non necessariamente concluse ma ancora in forma aperta, mostrano le connessioni tra le poetiche degli artisti e il contesto della residenza: il Museo e la città di Roma.

 

Studio #1 | Giovanni Giaretta (Padova, 1983)

Giovanni Giaretta ha intrapreso una ricerca sulla possibilità di individuare una specifica fenomenologia e poetica dello sport, traendo ispirazione dal documentario Le sport et les hommes (1961) di Hubert Aquin, le cui immagini sono accompagnate da un testo di Roland Barthes. Ha realizzato una serie di video, tra cui Roundelay – un’indagine sulla velocità, il tempo e la forma – e un altro in collaborazione con il campione europeo di tuffi Nicola Marconi. Inoltre l’artista presenta a gennaio e febbraio nella sala cinema del MACRO The Impossible Hour, una rassegna di video e documentari sullo sport.

Studio #2 | Julieta Aranda (Mexico City, 1975)

Julieta Aranda ha realizzato una serie di opere costruendo nel suo studio un percorso critico sulle logiche di produzione e sul controllo sociale, volendo mettere in discussione gli schemi dei sistemi di potere, tra cui l’ideologia che spesso sottende alla progettazione di oggetti ed edifici alla portata di tutti. Tra i lavori in mostra l’installazione Tlatelolco – che prende spunto da un complesso architettonico progettato negli anni Sessanta dall’architetto Mario Pani – e l’installazione che riproduce una sedia progettata dalla designer cubana Clara Porset, impegnata nell’idea di realizzare mobili di qualità ma a prezzi accessibili.

Studio #3 | Hiwa K (Iraq 1975)

Hiwa K ha proseguito la sua ricerca attorno alla figura di Nazhad, un artigiano curdo che nella sua fonderia nel sud dell’Iraq, ricicla i metalli recuperati da residui bellici, per la produzione di nuovi oggetti di uso comune. Affascinato dal suo lavoro, l’artista ha rivisto nei cassettoni del Pantheon gli stampi in sabbia che usa Nazhad per le sue fusioni e ha voluto utilizzare la stessa tecnica per riprodurre a dimensione reale la cassaforma di un cassettone della cupola dell’antico edificio. L’installazione, concepita su continui rimandi tra il suo paese e Roma, riesce a connettere idealmente due realtà distanti, sia culturalmente che geograficamente.

Studio #4 | Francesca Grilli (Bologna, 1978)

In linea con la propria ricerca sulla relazione tra lo strumento musicale e la sua funzione sociale, il progetto di Francesca Grilli – prodotto con il supporto dell’Istituto Centrale per i Beni Sonori ed Audiovisivi di Roma (Ex Discoteca di Stato) – riflette sul concetto di censura musicale in Italia. Attraverso il ripristino del metodo d’incisione su cilindri di cera inventato da Edison nel 1878, tre antichi fonografi riproducono la voce dell’artista e ad ogni ascolto, su richiesta del pubblico, il supporto di cera si consuma, modificando così la qualità del suono, fino a cancellare del tutto la traccia originale.

Roma, gennaio 2013

INFO PUBBLICO

MACRO

via Nizza 138, Roma

Orario: da martedì a domenica, ore 11.00-19.00 / sabato: ore 11.00-22.00

(la biglietteria chiude un’ora prima)

Da martedì a domenica dalle ore 11.00 alle ore 21.00 apertura dei cancelli (via Nizza 138 e via Reggio Emilia 54) per accedere agli spazi liberi: foyer, Hall, ristorante, caffetteria, terrazza e spazio Area.

 

INGRESSO

MACRO via Nizza

Tariffa intera: non residenti 12,50 €, residenti 11,50 €.

Tariffa ridotta: non residenti 10,50 €, residenti 9,50 €.

MACRO via Nizza + MACRO Testaccio

Tariffa intera: non residenti 14,50 €, residenti 13,50 €

Tariffa ridotta: non residenti 12,50 €, residenti 11,50 €

Informazioni sugli aventi diritto alle riduzioni: www.museomacro.org

Comments on Facebook

Comments are closed.