Un polpo alla gola di Zerocalcare

Games Week prevendita dei biglietti per lo show dei videogiochi dal 9 all’11 novembre a Milano
17 Ottobre 2012
Games Week lancia la prima competizione di Cake Design ispirato ai videogiochi
19 Ottobre 2012

Un polpo alla gola di Zerocalcare

Un polpo alla gola di Zerocalcare
Zerocalcare è diventato un piccolo grande fenomeno del web, questo molti dei lettori di Four lo sapranno.
Le strisce che pubblica sul proprio blog, http://www.zerocalcare.it/, sono seguitissime e postate a ripetizione su Facebook da schiere di appassionati. La sua prima autopubblicazione, La Profezia dell’Armadillo, di cui trovate qui la recensione, è stato un enorme e spassosissimo successo, che l’ha proiettato fra gli autori più in voga del momento.
La BAO publishing non è rimasta insensibile all’evidenza del fenomeno e, dopo aver distribuito la versione a colori della Profezia, ecco che ci propone il secondo volume di Zerocalcare: Un Polpo alla Gola.
Chi conosce l’autore sa che a contraddistinguerlo sono, oltre ad un tratto molto personale, riconoscibile e curato, un’ironia vivace e irresistibile, a volte caustica, certamente impietosa soprattutto di se stesso, e al contempo una grande sensibilità, che permette alle sue storie di correre sempre sul filo fra la risata e il pathos.
Un polpo alla Gola è un racconto che si sviluppa in tre atti lungo l’infanzia, l’adolescenza e…l’adolescenza lunga dell’autore/protagonista. A muovere il tutto è un’avventura vissuta da piccoli con gli amici di sempre, a partire dalla quale si dipanano i più inattesi sviluppi e condizionamenti. Zerocalcare ha la capacità di rendere storia la quotidianità di ognuno di noi, raccontando quegli aspetti del crescere che accomunano soprattutto le generazioni nate a partire dagli anni ’80, ma che in virtù della loro universalità sono godibili da chiunque. E’ così che nel seguire la crescita di Calcare, Secco e Sarah siamo conquistati da tutte quelle piccole manie, paure, convinzioni che accompagnano la crescita di ogni bambino, per non parlare della caratterizzazione dettagliata che l’autore fa di ogni personaggio, principale o secondario che sia. Siano esse espresse da personaggi della cultura pop come Luke Skywalker, Che Guevara o…David Gnomo, o da compagni d’infanzia e figure di riferimento come professoresse e genitori, le riflessioni con cui Zerocalcare farcisce la narrazione contribuiscono a rendere spassosa ed intelligente la lettura, che procede fin troppo rapidamente verso il proprio epilogo. Chi conosce l’autore apprezzerà questa nuova opera ritrovandovi tutte le caratteristiche che ama, chi dovesse avvicinarsi a Zerocalcare con questo volume resterà sorpreso dalla profondità che probabilmente non si aspetta di trovare in un racconto a fumetti caratterizzato, come detto, da una grandissima ironia.
Comments on Facebook
Roberto Semprebene
Roberto Semprebene
Appassionato di Cinema e Videogiochi, ha fatto delle sue passioni il proprio lavoro. Ci tiene tantissimo a precisare di essere nato in un giorno palindromo, cosa che probabilmente affascina e stupisce solo lui!

Comments are closed.