Apre a Roma il ViGaMus, il museo dei videogiochi

Games Week 2012 oltre 26 anteprime
15 ottobre 2012
Il Cantico di Pietra – Aria e Terra I
17 ottobre 2012

Apre a Roma il ViGaMus, il museo dei videogiochi

Apre a Roma il ViGaMus, il museo dei videogiochi

Il 20 ottobre aprirà i battenti il VIGAMUS, il VIdeo GAMes MUSeum italiano. Realizzato da AIOMI, il Movimento per la Cultura del Videogioco, grazie al patrocinio di Roma Capitale e con la collaborazione dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, situato a Roma in via Sabotino 4, zona piazza Mazzini, il VIGAMUS è una struttura moderna e ben organizzata, dove i visitatori potranno immergersi nella storia del Videogioco e scoprire l’evoluzione di un medium giovane, ma con un passato, ricco di aneddoti, personaggi e storie interessanti. VIGAMUS si propone di essere un polo d’attrazione capace di rendere il videogioco accessibile a tutti, promuoverne la cultura e gli studi, favorire la preservazione del videogioco, rendendo disponibile un archivio consultabile a tutti coloro che vogliono approfondire l’argomento.

Un programma interessante è previsto per la due giorni dell’apertura: per iniziare i Master Disk originali di Doom, gentilmente concessi da John Carmack di iD Software sotto forma di donazione permanente, troveranno posto nelle sale del museo.

Ad accompagnare questi reperti mitologici saranno esposti anche alcuni storyboard originali di Doom III.

Il programma prevede poi un’edizione di due giorni di IVDC (Italian Videogames & Digital Contents Conference), dedicata per l’occasione alla celebrazione del passato, del presente e del futuro dei videogiochi. Tra gli ospiti confermati doveroso citare Dino Dini, creatore di giochi storici come Kick Off e Player Manager; Martin Hollis di Rare, sviluppatore di titoli come GoldenEye e Perfect Dark, Luisa Bixio di Milestone, unica vera realtà internazionale italiana , studio responsabile di WRC e Superbike, che proprio la terza incarnazione di WRC presenterà in occasione della due giorni d’apertura del museo.

All’interno di VIGAMUS, è ospitata l’esposizione permanente GameZero: le origini del Videogioco, un tuffo nel passato in cui ripercorrerete la Storia del medium, raccontata attraverso 63 pannelli illustrati in italiano e in inglese, pareti dedicate alle vecchie glorie del gaming, più di 150 pezzi originali in esposizione tra console e giochi d’epoca. I visitatori avranno poi a disposizione un’area interattiva per sperimentare il gaming vintage con le proprie mani. Una sala conferenze ospiterà proiezioni e incontri.

Comments on Facebook
Roberto Semprebene
Roberto Semprebene
Appassionato di Cinema e Videogiochi, ha fatto delle sue passioni il proprio lavoro. Ci tiene tantissimo a precisare di essere nato in un giorno palindromo, cosa che probabilmente affascina e stupisce solo lui!

Comments are closed.