LED ZEPPELIN “CELEBRATION DAY”. Un’unica data per Vivere sul Grande Schermo il Concerto-Evento più Richiesto di Tutti i Tempi.

Luca Morino e la sua Vox Creola
14 Ottobre 2012
Il Trionfo di una Vera Band: I FUN.
19 Ottobre 2012

LED ZEPPELIN “CELEBRATION DAY”. Un’unica data per Vivere sul Grande Schermo il Concerto-Evento più Richiesto di Tutti i Tempi.

E’ dura perdere una leggenda, e ancora più duro è rimpiazzarla. Jhon Bonham è stato uno dei più grandi batteristi della storia di tutti i tempi, forse il più grande insieme a Keith Moon, membro dei the Who con cui ha condiviso il destino di una prematura morte. Se da un lato i the Who hanno continuato la loro carriera facendo sedere altri alla batteria,  i Led Zeppelin hanno smesso di esibirsi insieme dal vivo da quel giorno del 1980 in cui John Bonham ha brindato per l’ultima volta con loro prima di morire prematuramente. Durante il Live 8 del 1985 ci ha provato Phil Collins (Genesis) in coppia con  Tony Thompson (Chic). Non c’è nulla da fare: il groove dei Led Zeppelin è ereditario. E’ con questi presupposti che nel 2007 il dirigibile è tornato a volare. Robert  Plant(Dio dorato del rock dalla voce graffiante), Jimmy Page ( chitarra, l’alchimista elettrico) e John Paul Jones (basso,organo Hammond , il punto di equilibro) hanno infatti deciso di riunirsi in un’unica data il 10 Dicembre 2007 in memoria dell’amico e fondatore dell’Atlantic Records  Ahmet Ertegun. Quando il gruppo si ritrovò a decidere a chi affidare la sezione ritmica la scelta fu naturale: Jason Bonham, figlio del compianto John e batterista a sua volta, che aveva già suonato col gruppo in occasioni estemporanee (una delle ultime fu il suo stesso matrimonio nel 1990). Un evento epico, i Led Zeppelin di nuovo sul palco dopo oltre 30 anni. Le biglietterie della O2 Arena di Londra furono letteralmente prese  d’assalto: 20 milioni di richieste in pochissime ore per una capienza di 18.000 posti, che hanno fatto  entrare l’evento nel Guiness dei primati come live più richiesto nella storia della musica. Una scaletta serrata di 16 grandi classici, da Black Dog a No Quarter passando per le immancabili Whole Lotta Love e Kashmir. Per una sola notte la chioma bionda di Plant è tornata a volteggiare al ritmo dei vorticosi assoli di Page, e anche se la band ha settato gli strumenti un tono sotto rispetto alle registrazioni originali per agevolare  gli acuti del cantante, l’aurea di magia non è stata intaccata. Un esperienza irripetibile per i fortunatissimi  fan presenti al concerto, per i quali sarà impossibile dimenticare il potente assolo chitarra-batteria in Dazed and Confused o la straordinaria interpretazione di Plant durante Stairway to heaven. Le riprese del concerto sono state tenute saldamente sotto chiave fino ad oggi. Ed ora la Nexo Digital e Warner Music sono fiere di poter offrire in anteprima lo storico concerto: “Celebration Day” è un documento che racconta l’evento in HD e con un audio rimasterizzato curato dalla stessa band. L’appuntamento è per mercoledì 17 ottobre, data in cui il film verrà distribuito in oltre 1500 sale in 40paesi. Celebration Day sarà poi disponibile dal 20 novembre in dvd, cd, cd-blu ray ,vinile e su iTunes

A quanti di voi si chiedono come mai sia passato così tanto tempo dall’uscita del dvd ha rispoto direttamente JPJ:“5 anni nei tempi dei Led Zeppelin equivalgono a 5minuti. Anzi sono sorpreso che l’abbiamo fatto uscire così rapidamente” .

Elenco delle sale italiane che proietteranno il film su: www.nexodigital.it

 

Comments on Facebook

Comments are closed.