The Killers – I veri protagonisti del Perfect Day Festival

Joss Stone torna con The Soul Sessions vol.2
5 Settembre 2012
A Villafranca di Verona per il Perfect Day Festival
17 Settembre 2012

The Killers – I veri protagonisti del Perfect Day Festival

Come già sappiano il 31 Agosto prende il via uno dei festival più attesi della stagione musicale italiana di fine estate, il Perfect Day Festival, rassegna musicale rock che apre i battenti nella splendida cornice del Castello Scaligero di Villafranca di Verona.

Ed ecco il programma ufficiale, giorno per giorno.

 Venerdì 31 Agosto.

Darà il via uno dei gruppi musicali che negli ultimi anni ha arricchito le sonorità della musica rock, i The Killers, che con i loro 15 milioni di album venduti in tutto il mondo si confermano essere una delle band di maggiore successo per quello che riguarda il rock 2.0.

In Italia il loro successo è arrivato grazie a Day & Age, album del 2009 che gli valse nel solo 2009 un sold out al Forum di Assago (Marzo), all’Arena Di Verona (Giugno) e oltre 15mila persone in uno strepitoso concerto alle Campanelle di Roma con i Franz Ferdinand a Luglio. E proprio il 31 Agosto, oltre ad aprire il Perfect Day Festival, i The Killers presenteranno alcuni dei nuovi brani presenti nel loro album in studio di prossima uscita, dal titolo Battle Born.

Lo stesso giorno suoneranno i Two Door Cinema Club che sin dal disco d’esordio, Tourist History, si è aggiudicato il premio come miglior album irlandese ai Choice Music Prize del 2010. I Two Door Cinema Club si sono rapidamente imposti come una tra le band dal successo più fulmineo della storia della musica inglese. Dopo tour in UK, America, Asia ed Europa, due veloci sold-out allo Shepherds Bush Empire ed un rapidissimo tutto esaurito alla Brixton Academy, realizzato in sole quattro ore, la band si è aggiudicata a pieno titolo la definizione di “band del momento” da parte del Times, mentre NME li annovera tra le band inglesi più amate.

I Temper Trap proseguiranno la giornata del 31, assieme ai Dz Deathrays, due gruppi musicali che nel giro di poco tempo sono riusciti ad imporsi e a spostare i riflettori su generi un po’ più sperimentali del classico rock, aggiungendo un aspetto più elettronico nel caso dei Temper Trap o il punk/hardcore in versione 2.0, una miscela altamente esplosiva, disordinata che dal vivo promette di essere un vero terremoto sonoro per i Dz Deathrays.

Sabato 1 Settembre

Ci sono band che seguono le mode ed altre che le mode le creano. Tra questi ultimi sono da annoverare proprio loro, in grado di risollevare le sorti di un rock inglese che al momento del loro esordio (2004) era decisamente schiacciato da quello made in USA. Con oltre 3 milioni di copie vendute nel mondo e numerosi premi quali Mercury Prize e Brit Awards, la band di Kapranos ha rivoluzionato il rock inglese portandolo a dominare dancefloor e classifiche mondiali. Dopo tre anni di assenza dai palchi italiani, Franz Ferdinand sono pronti a tornare.

Una nomination come migliore nuova band 2011 agli MTV Awards e una tra i nomi da tenere d’occhio sempre per il 2011 da parte della BBC: sono i The Vaccines che con il loro disco d’esordio, What Did You Expect From The Vaccines? (2011, Columbia/Sony Music), mix esplosivo di post-punk, brit-pop e pop-rock, riescono a farsi amare da un vasto pubblico, come dimostrano i numerosi concerti sold-out in Europa.

Atteso ritorno in Italia per la band space-rock più amata e rispettata del panorama indie-rock mondiale, i Mogwai. Dopo la pubblicazione, lo scorso febbraio, dell’ultimo Hardcore Will Never Die, But You Will, ed il grandissimo successo dei concerti italiani di fine marzo 2011 a Milano e Bologna, grande ritorno per i migliori rappresentanti del post-rock europeo che, negli anni, hanno influenzato band come Sigur Ros.

Tra garage rock e psichedelia ecco la nuova scoperta di casa Rough Trade Records, per la prima volta in Italia, i Palma Vilets. Un debutto live italiano coi fiocchi per questa giovanisisma band Londinese formata da Sam Fryer (vocals, guitar), Chilli Jesson (bass, guitar), Pete Mayhew (keyboards), Will Doyle (drums) che si esibirà nella seconda giornata di A Perfect Day Festival, il 1° settembre in compagnia di Franz Ferdinand, Mogwai e The Vaccines. Palma Violets, scoperti come The Libertines da Geoff Travis (fondatore di Rough Trade), sono considerati uno dei nomi più caldi del 2012 dal Guardian, capaci di unire il suono scuro della new-wave dei Joy Division, Echo And The Bunnymen alla psichedelia di The Doors e Spiritualized senza dimenticare nomi più recenti come The Libertines e Wu Lyf. Il disco sarà pubblicato nel 2012 da Rough Trade.

Domenica 2 Settembre

E a chiudere il festival ci pensano 4 band coi fiocchi. i Sigur Ros, che hanno scritto le pagine più poetiche e bizzarre dell’arte della musica rock. Dopo il doppio live & dvd, “Inni”, hanno ricevuto negli anni i favori e gli apprezzamenti di star della musica (sia classica che d’avanguardia), del cinema, dell’arte e della tv. Le radio italiane hanno amato soprattutto il brano “Hoppipolla”, ma questo quartetto di Reykjavik ha scritto canzoni entrate ormai nella memoria di chi ama i suoni e le immagini evocative diventando, in poco più di 15 anni di carriera, la massima espressione di quel rock che diventa pura arte a 360 gradi.

A seguire Mark Lanegan e la sua band, che quest’anno pubblicano Blues Funeral, riconosciuto, a livello planetario, come un vero e proprio capolavoro della musica cantautorale americana, registrato ad Hollywood California da Alain Johannes presso l’11ad Studio, e che vede la partecipazione di Greg Dulli e Josh Homme dei Queens Of The Stone Age.

Chiuderanno la giornata di Domenica e il Festival in generale i dEus e i Alt-J, altri due dei gruppi destinati a guidare la storia della musica rock in Europa e nel mondo.

Siamo certi che questo è destinato a diventare uno dei Festival più gettonati dell’estate, data la produzione e la scelta dei gruppi per l’evento.

Comments on Facebook
Valentino Cuzzeri
Valentino Cuzzeri
Appassionato delle potenzialità dei nuovi media e la loro scientifica misurabilità, intraprende una carriera accademica incentrata sul Digital World. Fermamente convinto che il web rappresenti la nuova frontiera nell’ambito della comunicazione e dei Brand, inizia la propria esperienza lavorativa collaborando come consulente con alcune delle più grandi agenzie di comunicazione e marketing non convenzionale.

Comments are closed.