OCEANIA, Nuovo Album per Billy Corgan e la Sua Squadra

I Prodigy all’Heineken Jammin Festival!
8 luglio 2012
Four Magazine Incontra i Vallanzaska: Una Raccolta e un Tour per Festeggiare Vent’anni di Carriera.
10 luglio 2012

OCEANIA, Nuovo Album per Billy Corgan e la Sua Squadra

Torna una band apprezzata da tanti e non solo dai fan del genere rock. Molti li considerano un gruppo ormai finito, altri festeggiano ogni loro nuova comparsa nel mondo discografico. Gli Smashing Pumpkins si ripropongono al grande pubblico con un nuovo album e il carisma inconfondibile di Billy Corgan. La band di Chicago si forma nel 1988 ed esordisce ufficialmente nel 1991 con l’album Gish. Seguono altri sei album che traghettano il gruppo americano verso il successo internazionale. Con importanti singoli quali Siva (1991), Tonight, Tonight (1996), Ava Adore (1998) e Everlasting Gaze (2000) la band raggiunge la piena notorietà e conquista, con i suoi video – che si dimostrano mai scontati -, i canali tv musicali. Il gruppo iniziale, formato oltre che dal lead singer Billy Corgan, da James Iha, D’Arcy Wretzky e Jimmy Chamberlin soffre di molti cambiamenti all’interno della line up. Dopo il flop di Machina, the Machines of God (1999) la bassista D’arcy lascia il team e viene sostituita da Melissa Auf der Maur (ex Hole). Inizia una grossa crisi che porterà allo scioglimento della band. Corgan e Chamberlin formano con altri musicisti il gruppo chiamato Zwan che ha vita breve. L’attuale formazione, ricostruita dal cantante è composta da Mike Byrne  (batteria ), Jeff Schroeder  (chitarra) e Nicole Fiorentino  (basso ). Dal 2007 seguono Ep ed album che fanno da anticamera al ritorno della band. Quest’anno si presentano con un nuovo Lp che forse può meritarsi il livello qualitativo dei grandi album precedenti. Oceania presenta diverse tracce interessanti in pieno stile Smashing Punkins. The celestial è una via di mezzo tra un ballata e una bella canzone rock. My love is winter e The Chimera possiedono uno stile più legato al rock classico, nella prima si apprezza un  bell’assolo di chitarra. One diamond, one hearth è una canzone d’amore  piuttosto coinvolgente anche se non eccezionale. Pinwheels tradotto in italiano significa “Girandola”  ed ha un lungo intro che sembra quasi rappresentare un vortice. Chiude l’album l’intensa Wildflower dove l’inconfondibile timbro vocale di Billy Corgan, presente in ogni traccia, è accompagnato da una musica orchestrale. Forse l’album non può considerarsi un ritorno ai tempi migliori ma è tutt’altro che deludente.

Recensione di Viola Pasqualini

Comments on Facebook

Comments are closed.