The Amazing Spider Man in pillole! – Waiting FOR the crossmedia review

L’Oroscopo di Glo: Buona Estate!
9 Luglio 2012
Marilyn di Simon Curtis
9 Luglio 2012

The Amazing Spider Man in pillole! – Waiting FOR the crossmedia review

Come dice il proverbio … da grandi effetti speciali e da grande budget derivano grandi responsabilità.

Solo cinque anni dopo il poverissimo Spider-Man 3 interpretato da un sempre più stanco Tobey Maguire, il pulsante di reset è stato premuto. Siamo tornati all’inizio, con una nuova stella, un nuovo cattivo e una storyline più snella e più interessante che ci riporta all’origine.

Quindi tutto sommato ora:

  1. Spiderman fa tutto ciò che un ragno può e deve fare- è tornato con una nuova versione della storia originale “Come il giovane nerd” Peter Parker (Andrew ‘Social Network’ Garfield), ottiene i suoi poteri di super-aracnide;
  2. Il casting è giusto. Andrew Garfield è lo Spidey Sean Connery, a differenza del Tobey Maguire – Roger Moore;
  3. Peter Garfield Parker: Sembra intelligente, fisicamente leggero ma asciutto, con il giusto linguaggio del corpo, curvo e passivo-aggressivo quando necessario;
  4. Il  riavvio funziona davvero bene. Garfield è eccellente nel ruolo del protagonista  ed è abilmente supportato da una sceneggiatura decente, effetti speciali CGI da far cadere la mascella e un amore hottie dalle forme di Emma Stone- Gwen Stacy;
  5. Una forte vibrazione di adolescenza conflittuale viene inserita all’interno del canale diegetico del film, accostandolo ad opere come Kick Ass o Chronicle;
  6. Garfield fa il proprio ruolo,  le sue battute sarcastiche sono particolarmente gradite e rendono questo Spiderman più simile al fumetto originale uno;
  7. Rhys Ifans è formidabile ed è sicuramente il risultato migliore dopo il  Dottor Octopus folle di Alfred Molina.
Comments on Facebook
Valentino Cuzzeri
Valentino Cuzzeri
Appassionato delle potenzialità dei nuovi media e la loro scientifica misurabilità, intraprende una carriera accademica incentrata sul Digital World. Fermamente convinto che il web rappresenti la nuova frontiera nell’ambito della comunicazione e dei Brand, inizia la propria esperienza lavorativa collaborando come consulente con alcune delle più grandi agenzie di comunicazione e marketing non convenzionale.

Comments are closed.