Il live degli Incubus al Festival di Vigevano 10 Giorni Suonati

A luglio si Festeggia Jennifer Lopez: Primo Greatest Hits in 13 Anni di Successi.
27 Giugno 2012
Paolo Conte al Festival di Villa Arconati.Il Conte Ammalia gli Spettatori del Festival in un Contesto Degno del suo Nome
28 Giugno 2012

Il live degli Incubus al Festival di Vigevano 10 Giorni Suonati

Seconda data italiana col botto per gli INCUBUS, la band californiana che ieri si è esibita nella splendida cornice del castello di Vigevano. Due ore di live a pieno ritmo per Brandon Boydd e compagni, anticipata dalla performance dei Fin, gruppo alternative rock britannico fortemente voluto come spalla dagli Incubus nel loro tour europeo. Poche parole e tanti grazie per uno show totalmente incentrato sulla musica, la band è in ottima forma e si vede: Boydd si conferma ottimo frontman, dimostrandosi in grado di tenere in pugno il suo pubblico con una carica travolgente e una voce squillante e senza sbavature, sostenuto dalla verve e le coreografie del tastierista e gli assoli di Mike Enziger (chitarrista della band). C’è un energia potente che pervade tutto il castello, anche se l’affluenza del pubblico non è stata all’altezza delle aspettative.

Un concerto rock ad alto livello, in cui classici come “Drive” e ”Megalomaniac” si alternano alle canzoni presenti in “If Not now, When?”, ultimo lavoro del gruppo uscito circa due anni fa, con picchi d’entusiasmo durante “Wish you were here” e “Sick Sad Little World”, ultima canzone suonata dagli Incubus che sintetizza tutta la carica dello show: dirompente, intensa e magistralmente eseguita.

Comments on Facebook

Comments are closed.