L’Oroscopo di Glo: le Case Astrologiche

Project X – Una Festa Che Spacca
8 Giugno 2012
Love & Secrets di Andrew Jarecki
11 Giugno 2012

L’Oroscopo di Glo: le Case Astrologiche

L’Oroscopo di Glo: le Case Astrologiche

Ancora un attimo di attenzione sulle Case…

La linea AS/DS ha diviso il tema natale in due emisferi: diurno (dalla nascita al tramonto del Sole) e  notturno ( dal tramonto all’alba successiva).

Il meridiano MC/IC lo divide nell’emisfero orientale (a sinistra, ) ed occidentale (a destra). L’intersezione dei 4 punti di questi assi con l’eclittica (cammino annuale apparente del Sole) determina le Case  (ogni quadrante viene  suddiviso in altre tre parti fino ad arrivare a 12).

Esistono diversi sistemi di domificazione,  che differiscono tra loro per il modo in cui  si effettuano i calcoli  per dividere i quadranti. L’approfondimento di questo aspetto può essere risparmiato in questo contesto.

Attraverso il collegamento fra aspetti celesti dei pianeti e un determinato luogo sulla terra, si è attribuito alle Case un significato terreno, che permette di fare un collegamento tra gli impulsi energetici celesti  e la loro manifestazione concreta in un determinato settore della vita di un individuo.

Voglio precisare che, per manifestazione concreta, intendo sia la trasformazione spirituale o psicologica,  che matura riguardo un settore della propria esistenza, sia la possibilità del manifestarsi di un evento esterno, da cui può derivare un cambiamento interiore.

gloroscopo@gmail.com

Comments on Facebook
Glo
Glo
Laureata in Economia e Commercio, ha sempre coltivato interesse per l’astrologia e per argomenti esoterici (ha conseguito il terzo livello di Pranic Healing ed il primo di Reiki). Per anni ha approfondito i temi astrologici attraverso letture di testi , incontri con vari astrologi e frequentazione di corsi. Il suo interesse, col tempo, si è spostato dall’astrologia tradizionale, previsionale, all’astrologia ad indirizzo umanistico di Liz Greene. E’ stata allieva di Lidia Fassio. Ha completato la sua formazione psicologica diventando councelor, ossia professionista nella relazione di aiuto.

Comments are closed.