Storia naturale del nerd di Benjamin Nugent

Rassegna DCQ 2012 – Nuda Anima
25 Maggio 2012
L’Oroscopo di Glo: i diversi domicili dei pianeti
28 Maggio 2012

Storia naturale del nerd di Benjamin Nugent

Storia naturale del nerd: i ragazzi con gli occhiali che stanno cambiando il mondo

Chi sono i nerd? Un tempo visti come gli sfigati di turno, sono diventati i dominatori della nostra contemporaneità, le persone che reggono le redini delle nostre vite reali e virtuali.

Ma come sono nati? Come si sono diffusi? E lo stesso termine “nerd”, che origine ha avuto?

A queste e tante altre domande risponde Benjamin Nugent, in un saggio molto articolato che affronta diversi aspetti e approcci del fenomeno nerd.

Nugent si dichiara egli stesso appartenente alla categoria ma cerca di parlarne con obiettività, senza prendere posizione né pro né contro. È così che seguendo il percorso tracciato dall’autore, ripercorriamo la storia del fenomeno, le sue origini, le ragioni per le quali i nerd sono stati avversati, soprattutto in America e a dispetto del comune sentire, dalla stessa società che hanno contribuito a far evolvere e che oggi, nelle figure di Steve Jobs, Bill Gates, Mark Zuckerberg, ma anche Steven Spielberg o Peter Jackson, li idolatra e ne fa modelli, da seguire o condannare poco importa.

Quello del nerd è un mondo che la società vede come totalmente rivolto al cervello a discapito del cuore, alla razionalità piuttosto che alle emozioni, non senza alcune verità di fondo, ma a dispetto di alcuni tratti che evidenziano invece una grande partecipazione emotiva. Una realtà fatta di videogiochi, fumetti, gadget tecnologici e giochi di ruolo può divenire alienante rispetto ad un contesto che offre invero meno stimoli, ma è vissuta dal nerd con emozione e nella ricerca di un senso di accettazione e al contempo di confronto che non riesce ad essere agito nella vita “reale”. I vari esempi che l’autore riporta aiutano a capire il senso di tutto questo e delle varie declinazioni che l’ “essere nerd” può assumere.

Nugent, musicista, giornalista e scrittore, rivela la sua “nerditudine” anche nel modo in cui affronta la scrittura del proprio libro: ricco di aneddoti, rimandi, citazioni e approfondimenti, Storia naturale del nerd è un testo che si potrebbe tranquillamente adottare in un ipotetico corso universitario sull’argomento.

La considerazione è ambivalente: da una parte la completezza delle informazioni riportate è utile a farsi un’idea dettagliata e non è priva d’interesse, soprattutto per l’approccio storico/sociologico della prima parte. D’altro canto, se dal libro ci si aspetta una sorta di dotto intrattenimento, il risultato che si ottiene dalla lettura delle 231 pagine che lo compongono potrebbe andare oltre le aspettative, costituendo un discreto impegno in termini di risorse mentali e tempo, giustificabile solo da un grande interesse per l’argomento. Se questo è il vostro caso, avete trovato il libro giusto.

Comments on Facebook
Roberto Semprebene
Roberto Semprebene
Appassionato di Cinema e Videogiochi, ha fatto delle sue passioni il proprio lavoro. Ci tiene tantissimo a precisare di essere nato in un giorno palindromo, cosa che probabilmente affascina e stupisce solo lui!

Comments are closed.