Marco Guazzone e gli Stag da Londra a Roma, live a La Salumeria della Musica di Milano

Finley: “Fuoco e Fiamme” è il Primo Singolo Estratto dall’ album in uscita il 29 maggio
4 maggio 2012
I Metallica cantano: Buon Compleanno “BlackAlbum”
8 maggio 2012

Marco Guazzone e gli Stag da Londra a Roma, live a La Salumeria della Musica di Milano

Non molto tempo fa, abbiamo avuto il piacere di intervistarlo, e Four Magazine non poteva che non seguirlo anche durante uno dei suoi appuntamenti del suo primo tour in Milano, presso La Salumeria della Musica, per sentire quanto possa essere emozionante ascoltare live la sua musica. Marco Guazzone, classe 88, è un altro, e non qualsiasi, all’interno del panorama musicale a percorrere gli apparenti prima passi della musica insieme alla sua band Stag. Da qui il nome di Marco Guazzone e gli Stag. Ebbene si! Parliamo proprio di apparenti prima passi, perché prima della sua prima apparizione davanti ad un grande pubblico italiano – che risale allo scorso Festival di Sanremo con conseguente 4^ posizione in classifica ma soprattutto portandosi a casa il premio “Assomusica 2012” – Marco Guazzone già percorreva i sentieri tortuosi che ti portano dritto a quel successo meritato e che non tutti riescono a giungerci. I suoi trascorsi lo vedono protagonista sia all’Estero che in Italia, qui dove inizia a farsi conoscere attraverso il web e dove prima ancora frequenta il Conservatorio di Santa Cecilia e la Scuola di musica per film a Roma e dopo aver trascorso un anno a Londra a studiare le influenze musicali british ed a esibirsi nei pub inglesi. Sound contemporaneo in cerca di un’identità ben definita perché ancora in fase sperimentale, Marco insieme agli Stag sta visitando diverse città di Italia per presentare il suo primo album “L’atlante dei pensieri”,  prodotto dal noto Steve Lyon che ricordiamo quando pensiamo a nomi come Depeche Mode ed i nostri italiani Subsonica e Laura Pausini. Prima di salire sul palco Marco era emozionato e lo è stato ancor di più quanto ha trovato un pianoforte a coda che non si aspettava e per cui stravede. Ce lo dichiara il suo Ufficio Stampa.

Con aria timida ed ancora incredula per trovarsi su un palco a trasmettere quello che sente cantando e suonando, Marco Guazzone intona le dolci note musicali del suo nuovo album, non riesce a guardare il pubblico ma riesce benissimo ad interpretare qualsiasi brano, da “Silent Movie” ad un’allegra “Sabato simpatico” e fino a perfomare il tanto atteso “Guasto”, brano con cui si è presentato a Sanremo e che, a mio parere personale, colpisce in maniera particolare fino a non dimenticarlo mai, a sentirlo sempre ed a non stancarsi mai di ascoltarlo perché parla di quell’amore che tutti i giovani non mendicano ma ne nascondono il bisogno. Tra i brani, anche Love will save us, caratterizzato da tratti particolari, non inserito nell’album, ma già riconoscibile dagli amanti della musica perché sentito e risentito in due stagioni da Fox life TV per promuovere il Valentine’s Day.

Cari Lettori, che dire? Per chi ancora non conoscesse Marco Guazzone e la sua band, non possiamo che invitarvi ad avvicinarvi alla sua musica e per chi invece già ne fosse un fan, di seguirlo nelle prossime tappe del tour che trovate a questo indirizzo http://www.livenation.it/artist/marco-guazzone-and-stag-tickets

Enjoy Marco Guazzone e gli Stag!

Comments on Facebook
Giulia Giampietro
Giulia Giampietro
Pignola, passionale ed eterna sognatrice, tutto quello che dovete sapere è che amo la comunicazione e la musica, il perfetto connubio per essere caporedattrice della sezione Musica di Milano di Four Magazine, amo questo lavoro ed il mio team. Amo quindi Milano con tutta me stessa, il mare d’estate e la montagna d’inverno, amo le persone ma al tempo stesso amo essere in missione solitaria! Il verbo amare è un mio must per poter dare e ricevere ogni giorno e nei prossimi con Four!

Comments are closed.