The Killing, Chi Ha Ucciso Rosie Larsen?

Giuseppe Tornatore Torna sul Set
21 Aprile 2012
66esima edizione Premio Strega
21 Aprile 2012

The Killing, Chi Ha Ucciso Rosie Larsen?

Sbarca su Fox Crime la Seconda Stagione della Serie Rivelazione del 2011, The Killing.

In contemporanea con gli Stati Uniti potremo seguire le indagini dell’omicidio da serie tv più in voga del momento.

The Killing, che ricorda molto Twin Peaks, è ambientato nell’uggiosa Seattle, che si presta bene in questo giallo dove tutti sono sospettati ma, per ora, nessuno è colpevole.

Nella prima stagione abbiamo assistito all’omicidio ed al ritrovamento del cadavere della giovane Rosie Larsen e da quel momento in poi siamo stati resi partecipi delle indagini, giorno per giorno. Siamo entrati a casa Larsen, abbiamo vissuto il loro dolore, e poi abbiamo iniziato a sospettare del padre, Stanley, ex mafioso, della madre, Mitch, nevrotica e depressa al punto giusto, della zia Terry,che faceva parte di un giro di escort e anche dell’amico di famiglia Belko, figura ambigua, innamorato di Rosie, che sognava una famiglia perfetta come la famiglia Larsen.

Per rendere perfetto il tutto, aggiungiamoci la campagna elettorale per l’elezione del sindaco, e mettiamoci il ritrovamento del cadavere in una delle auto appartenenti alla campagna di uno dei due candidati, Darren Richmond. A questo punto si aprono complotti, depistaggi e false testimonianze.

Detective a capo delle indagini Sarah Linden, interpretata da Mireille Enos, silenziosa, acuta osservatrice e incorruttibile. A lei viene affiancato un altro detective, Stephen Holder, corrotto fino al midollo, che cercherà di depistare le indagini.

The Killing è prodotta dalla Fox Television Studios e dalla Fuse Entertainment per la rete televisiva via cavo AMC, ed è remake di una serie televisiva danese intitolata Forbrydelsen

Serie Tv questa, azzeccata in ogni sua parte. In questo periodo in cui l’informazione del “dolore” va per la maggiore e tutti vogliono sapere tutto, riesce ad intrecciare così bene le vite dei personaggi da fare in modo che lo spettatore sia presente minuto per minuto in tutte le vicende riguardanti l’indagine.

Un padre mafioso però redento, un poliziotto corrotto, una zia escort, politici ambigui, compagne elettorali all’ultimo sangue, un insegnante pedofilo, orge sataniche a scuola, rendono The Killing una serie da non perdere. Si entra in una spirale di sospetti e di falsi indizi e false certezze dalla quale è difficile uscire.

E allora, scervelliamoci tutti insieme per capire chi ha ucciso Rosie Larsen?

Comments on Facebook

Comments are closed.